Tornato da Siena, un Resoconto!

Questi due giorni a Siena sono stati un vero toccasana per me. Ho potuto trovare Jazzisti, maestri che suonano il Blues e grandi improvvisatori. Ho potuto confrontarmi con loro esprimere idee ed imparare qualcosa di nuovo.

Sono stati due giorni fantastici, due giorni all’insegna della musica, della vera musica. Ognuno di noi ha mostrato i suoi lati più creativi ed ognuno di noi ha imparato sicuramente qualcosa di nuovo (d’altronde non potrebbe essere altrimenti stando a contatto con artisti di quel calibro).

Io ho conosciuto Marco De Gennaro e Alessio Busanca, due Jazzisti veramente formidabili, con la quale ho avuto l’onore di poter suonare assieme in qualche intervallo…

Ovviamente loro due sono avanti anni luce nell’improvvisazione Jazz, ma non appena avrò la possibilità, farò sicuramente un corso per improvvisare Jazz a questi livelli…adoro il Jazz!

Nel Jazz c’è ricerca, si cerca di improvvisare creando qualcosa di non ancora esistito, si cerca ancora di esplorare, cosa che non c’è nella musica classica ma soprattutto nella musica scritta, ed è questo il bello del Jazz.

L’improvvisazione “pop” e “new age” è sicuramente un’arte, ma … l’improvvisazione Jazz… è qualcosa che va al di fuori del comune, ed è questa l’evoluzione per ogni pianista classico, ne sono certo ormai!

Mai come prima sono stato così attaccato all’improvvisazione… quest’esperienza è servita a darmi ancora maggior grinta nel comporre ed improvvisare, ho l’esigenza di essere creativo..! Ora ritorno a scrivere la nuova traccia per il Cd, buona notte a tutti!


Christian Salerno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *