skip to Main Content

Riprendere a Suonare il Pianoforte

Riprendere A Suonare Il Pianoforte

Sono davvero tante le persone che iniziano una cosa e poi non arrivano al loro obiettivo, lasciano il lavoro a metà.

E sono davvero tanti i casi di adolescenti (o bambini) che iniziano a suonare uno strumento e poi, per diversi motivi, lo lasciano.

I motivi possono essere davvero i più disparati: la famiglia che non ti appoggia, l’insegnante poco empatico, lezioni noiose o, semplicemente, un periodo della tua vita in cui sei focalizzato su altro.

Spesso i bambini, in una certa età, sono focalizzati solo sui giochi e sulla gratificazione istantanea. Questo vuol dire che se vicino a quella persona, gli si mette un insegnante che fa lavorare il bambino sul lungo termine (facendo tanta tecnica, ad esempio), quel bambino presto si annoierà.

Si invece, al fianco di quello stesso piccolo pianista, ci metti un insegnante che sappia trasmettere la conoscenza facendola passare come un gioco, in modo che l’allievo possa avere la sua gratificazione istantanea, ecco la magia.

L’allievo continua, non si fermerà mai.

Non voglio soffermarmi nuovamente sull’argomento “insegnanti poco validi, poco empatici”. È un argomento su cui ho discusso talmente tanto che ormai non riesco più.

Voglio parlare a te.

A te che sei nella fascia di età media (quindi un ragazzo o un adulto) e che vuoi riprendere a suonare il pianoforte dopo anni che non lo tocchi.

Ti sarà capitato di vivere un’esperienza che ha riacceso in te la fiamma e la passione verso questo strumento, giusto?

Bene, andiamo al sodo, come puoi riprendere a suonare in maniera efficace ed efficiente?

A prescindere dal livello in cui ti sei fermato, ti consiglio di partire nuovamente da zero.

Da zero??? Ma ci metterò una vita!

Fidati, se hai già studiato certe cose in passato, dovrai solo fare una veloce ripetizione. Sarà una vera passeggiata per te!

Sono 3 le cose che devi fare:

  1. Ripetere le basi
  2. Riprendere la mano al pianoforte
  3. porti nuovi obiettivi

Ripetere le basi

Proprio come se volessi fare una torta, dovrai innanzitutto prendere gli ingredienti. Solo in un secondo momento ti occuperai di preparare la torta.

Ma quali sono gli ingredienti base per la musica? Sono essenzialmente 3:

Facile, vero?

Per fare questo ti basta davvero poco, in pochi giorni riprenderai alla grande questi 3 argomenti basilari.

Per riprenderli in maniera efficace, ti consiglio questo libro che ti spiega tutto anche attraverso dei videotutorial: Corso di Solfeggio per Principianti – Rosalba Cacciola.

 

Riprendere la Mano al Pianoforte

Per fare questo dovrai iniziare da brani davvero facili. La direzione migliore che posso consigliarti è quella di prendere un libro con brani progressivi. In modo che ad ogni brano tu stai aumentando la difficoltà in maniera graduale, invisibile.

A questo proposito, sono sicuro che sarà fondamentale per te questa raccolta a cui ho dedicato anima e cuore personalmente: Emozioni al Pianoforte 1 – C. Salerno

Se desideri avere una scelta più vasta, guarda il Catalogo Easy Piano.

 

Poniti Nuovi Obiettivi

Gli obiettivi sono la linfa vitale del successo.

Se non ti poni un obiettivo, non conosci la direzione in cui andare; se non conosci la direzione, non andrai da nessuna parte.

Ti consiglio, come obiettivo, di porti un brano al momento abbastanza difficile per te e che puoi raggiungere (partendo da dove ti trovi) nel giro di 1 anno.

Poi ti poni una serie di sotto obiettivi che senza che tu te ne accorga, ti condurranno al tuo obiettivo finale. Ad esempio, oltre a quello super difficile che devi fare tra 1 anno, potresti porti una difficoltà crescente ogni 4 mesi.

Quindi al 4° mese un brano medio, all’8° mese un brano più difficile e al 12° mese il tuo obiettivo finale.

È molto più motivante così, vero? Eheh, fidati, funziona!

Poi quando te la sentirai, ed avrai ripreso a pieno, ti consiglio di investire in un maestro che possa insegnarti e darti un aiuto personalizzato. In quel caso l’investimento economico è maggiore ma il ritorno non è quantificabile.

Spero di averti aiutato oggi e di averti dato quella direzione che potrà portarti ovunque tu desideri. È solo questione di volontà, se lo vuoi lo fai. Ed io te lo auguro con tutto il cuore.

Ora vado a studiare pianoforte, ho un mucchio di cose da studiare. Ti mando un forte abbraccio!

A presto.

PS: hai letto “Libri Pianoforte 1° Anno”?

Se stai riprendendo ti consiglio di leggerlo. Ti risparmierà tempo in libri sbagliati e soldi in libri di scarsa qualità.

 

Christian

Sono un pianista a tempo pieno, laureato a pieni voti all'ISSM "G.Puccini" di Gallarate. Adoro condividere le mie esperienze musicali sul web con articoli e video. Insegno pianoforte a coloro che intendono cominciare questa fantastica avventura.

Back To Top