L'atteggiamento mentale fa la differenza

By Christian Salerno lunedì 19 settembre 2016

Nella vita è proprio l'atteggiamento che fa la differenza. Un atteggiamento positivo fa sì che tu sia di buon umore, che gli altri vengano contagiati dal tuo ottimismo e che i problemi diventino sempre risolvibili. Viceversa, un atteggiamento negativo ti predispone al "no" e al vittimismo

Anche quando affronti un nuovo spartito, quando vai a lezione, quando sei a casa che studi o in qualsiasi altra situazione, è proprio il tuo atteggiamento che fa la differenza fra una splendida esperienza e un'esperienza negativa.



Scegliamo noi come vivere le situazioni, non sono le situazioni che impongono a noi come viverle. Guarda questo video, ti potrà essere d'aiuto:


Spero che questo breve video ti possa essere stato d'aiuto in qualche modo. Fammi sapere cosa ne pensi lasciando un commento qui sotto. Grazie mille.

Alla prossima!


Post Tags:

Christian Salerno

Mi chiamo Christian Salerno. Sono un pianista a tempo pieno. Adoro condividere le mie esperienze musicali scrivendo articoli sul web. Sono Laureato in Pianoforte al conservatorio G.Puccini di Gallarate e insegno pianoforte a coloro che intendono cominciare quest'avventura.

3 commenti to '' L'atteggiamento mentale fa la differenza "

ADD COMMENT
  1. Vero! durante l'anno in cui ci son o lezioni sì. D'estate invece (mewno male che ci sei Tu)ho cercato ritmi divrrsi, nell'arera nord europa trovando nel galiziano, canti e musiche interessanti e anche nel blues. A volte però se suono, come questa mattina l'Aria di Mozart, non riuscivo a farlo bene. poi alla fine ho smesso visto che gli errori aumengtavano. Altre invece ci riesco. Questo anche d'inverno, a volte si e a volte no, e prorpio col maestro...Lui però insiste!

    RispondiElimina
  2. Caro Christian anche in questo video dici delle cose interessanti,sei giovane e per la tua età tratti dei temi molto profondi.Pensa un po che la capacità di recupero da uno stato disagiato di malattia di un paziente è determinata in gran parte dalla volontà di reagire!Alla voglia di vivere!La tipica frase in ambiente ospedaliero a proposito della degenza di un assistito è:"Abbiamo fatto tutto quello che doveva essere fatto da un punto di vista clinico curativo,adesso spetta al paziente fare la sua parte"Sorprendentemente in alcuni casi la risposta positiva del malato ha fatto la differenza fra la vita e la morte!Credo che tu abbia voluto dire qualcosa di simile anche se con tematiche diverse,ciao Christian continua così.

    RispondiElimina