Guarda Come mi piace Rendere Felici le Persone...

By Christian Salerno martedì 25 marzo 2014

L'istituto in cui studio ha indetto da diversi mesi una serie di concerti da tenersi all'aereoporto di Malpensa. C'è un bel Pianoforte in un posto molto "tattico" e a turno manda tutti coloro che si vogliono esibire.

Sai cosa ti dico? Non poteva esserci iniziativa più bella!!

Ho sentito diversi miei compagni lamentarsi dopo aver suonato.

  • "eh ma la gente non ti ascolta"
  • "ti chiedono addirittura di diminuire il volume perché devono fare degli annunci
  • "i baristi ti insultano quando finisci di suonare!!"

Ma che cosa ti aspetti? Non siamo alla Scala dove la gente paga fior di quattrini per sentirti... no! Anzi, a dir la verità quei "malcapitati" nemmeno sanno che ti ascolteranno, sei una sorpresa per loro, devi essere una bella sorpresa e non una piaga.

Ovvio che su 200 persone che ci saranno, ne troverai 5-10 che davvero sono interessati ad ascoltarti. E' chiaro che ti chiedono di diminuire il volume perché devono fare annunci di imbarco o di sicurezza, il "signor pianista intoccabile" in questi casi non funziona. Non siamo in un ambiente come questo, guarda Pollini come si infuria, e c'ha ragione!




Devi già prepararti psicologicamente per un'ambiente dove non avrai l'attenzione scontata, ma la dovrai attirare.

Ricordo l'ultima volta che sono andato a suonare, arrivo nello spazio in cui c'è il pianoforte e devo chiedere le chiavi del piano ai Baristi (perché ce le hanno loro). Così mi avvicino e dico: "Buongiorno, sono il pianista e mi servirebbero le chiavi del pianoforte..." e il barista mi risponde: "ok, ma non più di 30 minuti, per carità..." La ragazza che mi aveva accompagnato al pianoforte gli rispose: "aspetta prima di giudicare..."

Quella risposta mi turbò parecchio. Ma non perché mi aveva offeso o perché non credeva nella mie capacità, ma perché ho pensato: "cosa ca**** hanno combinato quelli che sono venuti prima di me??! Non avranno suonato per caso il Mephisto Waltz o cose del genere?"

Insomma, è un ambiente in cui il pianoforte deve fare da sottofondo in un certo modo, un ambiente in cui le persone stanno per partire, magari anche con una certa dose di malinconia. E' un ambiente dove molte persone stanno svolgendo il proprio lavoro (e tu starai pensando "anche chi suona fa il suo lavoro", sì ma non deve essere di intralcio al lavoro degli altri!) e hanno bisogno di tranquillità. E' un ambiente dove puoi trovare gente che si è alzata con la luna storta e vuole solo un po' di tranquillità. E' un ambiente dove puoi trovare di tutto, e devi essere pronto a ricevere di tutto, ma allo stesso tempo devi dare tutto.

Sembrerà strano, ma ho visto che più dai al pubblico - nonostante così disattento ecc.. - e più loro danno a te. E' uno scambio, e io lo sento, e mi emoziono.

Così mi sono imposto una missione. Ho deciso che ogni volta che andrò a suonare devo andare a rendere le persone felici. Non le voglio infastidire o innervosire con musica troppo "sfrenata", ma devo riuscire ad entrare sulla stessa onda dei loro pensieri per cercare quel filo di collegamento fra me e loro. 

Il mio successo in quei momenti è vedere un bambino che mi ascolta tranquillamente quando due minuti prima la madre era disperata e non sapeva come calmarlo. 

Il mio successo è quando una persona decide di regalarmi la sua attenzione anche solo per un minuto o per un brano.

Il mio successo è dato da piccole cose, come una persona che si sta imbarcando, ma che lascia passare prima gli altri perché vuole finire di ascoltare quel pezzo.

Il mio vero successo è tornare al bar, dallo stesso barista 1 ora dopo e sentirmi dire: "oh, ma hai già finito?? Dai suona ancora un po..." . Questo è il mio vero successo.

Per aver amore bisogna donare amore. Domani avrò un altro concerto a Malpensa. Le previsioni dicono che pioverà, e il tempo influisce molto sugli umori. A maggior ragione il mio compito domani sarà ancora più arduo e importante!



Christian Salerno

Mi chiamo Christian Salerno. Sono un pianista a tempo pieno. Adoro condividere le mie esperienze musicali scrivendo articoli sul web. Sono Laureato in Pianoforte al conservatorio G.Puccini di Gallarate e insegno pianoforte a coloro che intendono cominciare quest'avventura.

7 commenti to '' Guarda Come mi piace Rendere Felici le Persone... "

ADD COMMENT
  1. Ciao Christian, quado ritorni a Malpensa? Non sarà facile per me arrivarci, ma farei il possibile pur di farti i complimenti di persona. Se ci ritornerai specifica l'ora in cui suonerai, ascoltarti dal vivo sarà più emozionante, con affetto Lucy.

    RispondiElimina
  2. Bravissimo. Se davvero vogliamo diffondere la ns. passione dobbiamo essere "umili". Quante volte ci è capitato di seguire con interesse una lezione che pensavamo noiosa grazie ad un prof. "appassionato"? Il principio è lo stesso. Mi raccomando fai un video di te che suoni a Malpensa!!! Ciao. Loretta

    RispondiElimina
  3. Conosco Christian da diverso tempo, abbiamo lavorato anche insieme e posso veramente die di essermi sempre trovato di fronte un serio e capace professionista, sempre disponibile, col sorriso con una carica in più!
    Come lui condivido la passione della musica, del pianoforte e ho fatto per un po' di tempo piano bar tanti anni fa in un ristorante della mia città...beh devo dire che, da artista ad artista, condivido tantissimo di quello che TU Christian scrivi e descrivi sui tuoi e-book: il modo di imparare, l'approccio emozionale e mentale, la costanza e tanti utili consigli in chi si cimenta, da principiante ad esperto, in questa meravigliosa ARTE che è la Musica!

    So che stai per pubblicare un nuovo libro, un nuovo e-book ricco di nozioni grandissime ed utilissime per i pianisti italiani!! Ho avuto modo di darci un'occhiata e l'ho trovato veramente sensazionale: a leggerlo, sembra di sentire il mio cuore parlare quando suonavo tanti anni fa!
    Un e-book unico nel suo genere, un testo propedeutico per qualsiasi piano player, che CHIUNQUE dovrebbe avere! Posso solo dire; a chi è appassionato, NON Può FARE A MENO DI AVERLO! Complimenti e continua così! Ciao Christian! Alberto Bianchi

    RispondiElimina
  4. Grazie di cuore a tutti voi per i mostri bellissimo commenti. Un forte abbraccio!!!!! :)

    RispondiElimina
  5. Quando suoni, pensi ad una persona in particolare? o pensi a tutti coloro che ti ascoltano? O semplicemente, non pensi a nessuno, ma solo al pianoforte?

    RispondiElimina
  6. Ciao "Anonimo". quando suoni cose impegnative, devi pensare solo al pianoforte. Se ti distrai troppo il pianoforte si ingelosisce e non ti perdona.
    Quando faccio un repertorio più rilassato mi piace vagare con la mente, ma sempre tenendo un orecchio ben aperto ad ascoltare le fantastiche armonie che ne fuoriescono da questo magnifico strumento :)

    RispondiElimina
  7. Ciao Christian,
    GRAZIE GRAZIE GRAZIE!
    Mi commuovo quando ti sento e ti vedo suonare in aeroporto (per fortuna c'è spesso qualcuno che mi passa un fazzoletto!!!) e adesso anche quando ti leggo ... respiro la passione che metti in quello che fai e mi illumino di luce riflessa ;-)
    Gianluca sorride ... ;-) sa quanto io apprezzi quel momento che tu rendi magico ... e provo gratitudine anche nei confronti di chi mi ha chiesto di partecipare a questa iniziativa.
    Un abbraccio a te e ai tuoi genitori (che hanno fatto la prima magia).
    katiuscia

    RispondiElimina