Fidanzati ammazzano ragazze, stupri e violenze. Ma un po' di Musica?

By Christian Salerno giovedì 30 maggio 2013
Accendo la TV e sento che il fidanzato ha accoltellato la fidanzata e poi l'ha bruciata viva.

Un altro invece prendeva così tanto in giro la fidanzatina da farla suicidare.

Un altro diciassettenne invece non ammetteva che la ragazza lo lasciasse, così la picchiava, perseguitava e minacciava non appena lei cercasse di farlo.

Poi sento che dei ragazzi gay si sono suicidati perché  perseguitati su Facebook da un cameratismo spietato. 

Il tutto a distanza di pochissimi giorni. 

I carnefici che sono stati intervistati rispondono dicendo che non avevano la più pallida idea che la storia sarebbe andata a finire così..maddai?!? Si sa che le parole fanno più male delle mani. Per quanto uno possa avere un carattere forte, quando si sente escluso dal gruppo per mesi e perseguitato, inizia a sentirsi inadeguato fino a voler sparire.

Ma... dove stiamo andando a finire?!?

I genitori di oggi che cosa insegnano ai propri figli? Basterebbero alcuni semplici valori per poter cambiare la situazione, anzi..il mondo! Questi sono:

  • Rispetto
  • Responsabilità
Rispetta le altre persone come tu vuoi essere rispettato. Non prendere in giro qualcuno se tu non vuoi essere preso in giro. Immaginati che tutto quello che fai agli altri, in realtà tu lo stessi facendo a te stesso

Se fai del male agli altri, lo stai facendo a te. Se aiuti gli altri, stai aiutando te stesso. 

E in più ci vorrebbe più responsabilità.  Ogni azione ha sempre una reazione, è una legge fisica. Tutto ciò che fai porta a delle conseguenza, perciò pensaci a quello che fai prima di farlo!!

Sono queste due cose che vorrei poter insegnare a questi mocciosi viziati di oggi che non hanno un caxxo di meglio da fare che perdere tempo ad insultare la gente su Facebook o fuori da questo. Ragazzi che non sanno minimamente che cosa vogliono dal proprio futuro... ma che campano a fare???

La vita è fatta di altre cose, di altri valori e di altri problemi, che tutto quel cazzeggio è inutile!! Inutile come i videogiochi alla quale giocano, unitili come le canne che si fanno, inutili come le giornate passate dentro in un bar tra fumo e slot machine. 

Ci sono cose meravigliose nella vita che forse questi ragazzi neanche conoscono. La musica è una cosa meravigliosa, ed è qualcosa che ti può rapire e portare in salvo da quel mondo marcio che ti circonda. La musica è davvero qualcosa di benefico. Non c'è mai del male laddove c'è musica (anche se qualcuno riesce sempre a vedercelo).



Ragazzi svegliatevi, la vita è vostra e potete decidere voi come viverla, è tutta in mano tua. Fidati che se sarai lì a perdere il tuo tempo continuamente, non pioverà qualcosa di meraviglioso dal cielo che ti sconvolgerà la vita. Non credo nei gratta e vinci, ma credo molto nel duro impegno e sudore della fronte.

Qualcosa deve cambiare. La religione non ha più il potere di tenere a bada le persone, è troppo antica, troppo dogmatica e celebrata in maniera troppo vecchia. Tutto si evolve, la società si evolve e la musica si evolve. Se Giovanni Allevi ha una miriade di fan scatenati che grazie a lui amano il pianoforte, e mandano avanti questa tradizione, dobbiamo solo dirgli grazie e non insultarlo per pura invidia e perbenismo fuori luogo.

In che modo pensi che possa cambiare questa situazione?


Post Tags:

Christian Salerno

Mi chiamo Christian Salerno. Sono un pianista a tempo pieno. Adoro condividere le mie esperienze musicali scrivendo articoli sul web. Sono Laureato in Pianoforte al conservatorio G.Puccini di Gallarate e insegno pianoforte a coloro che intendono cominciare quest'avventura.

3 commenti to '' Fidanzati ammazzano ragazze, stupri e violenze. Ma un po' di Musica? "

ADD COMMENT
  1. Bellissimo articolo Christian. Io la penso esattamente come te. I genitori di oggi non insegnano più i valori principali ai figli!

    RispondiElimina
  2. Grand bell'articolo Christian!!!da madre non posso che darti assolutamente ragione!la musica salva la vita.continua cosi miraccomando!

    RispondiElimina
  3. Per quanto riguarda Allevi,non posso che essere d'accordo con te. Ultimamente mi ritrovo a discutere con persone di questo giovane musicista...e noto un grande risentimento,dato dalla sua figura,dalla sua personalità;ma..come dici tu....le folle lo amano,e noi stessi suoniamo la sua musica.
    L'unica reale differenza tra una musica ed un'altra,non ls fà il compositore,lo stile,la pienezza o semplicità della partitura,o la ricercatezza del dettaglio....ma io credo che l'unica domanda che ci dobbiamo porre è:E' MUSICA CHE ARRIVA AL CUORE? E senza ombra di dubbio,ciò ke è scritto col cuore,arriva!!! Per quanto riguarda, invece, il discorso dei ragazzi di oggi..devo dissentire. Ciascuno di noi è quello che è per le esperienze passate e vissute;quuindi tutto quello che accade ha un senso per l'equilbrio che esiste nell intero universo. E' inutile puntare il dito contro gli altri;quello che possiamo fare è miglorarci costantemente.

    RispondiElimina