Ci vuole Coraggio per Suonare

By Christian Salerno lunedì 4 febbraio 2013
Ho sempre ritenuto che per suonare il pianoforte ci voglia coraggio. 

Si tratta di una delle imprese più coraggiose di sempre. Ma non parlo soltanto dell'esperienza del concerto solistico - dove sei da solo su di un palco col pianoforte - ma parlo anche dello studio a casa.

Ci vuole coraggio anche nell'affrontare brani nuovi. Ci vuole coraggio ad uscire al di fuori del proprio comfort, ci vuole coraggio ad affrontare spartiti che solo a vederli fanno paura. 

Quando il mio Maestro mi assegnò la 4° rapsodia ungherese di Liszt qualche mese fa, ero sì stracontento ma ammetto di aver avuto un po' di timore. Aprì il libro e vidi...


Ammetto di non essermi mai cimentato sino ad ora in una tale scrittura, ma dopo essermi messo con calma, conta anta pazienza e coraggio, sono riuscito a risolvere, quasi completamente, le difficoltà presenti in questa pagina. Delle volte le cose sembrano più difficili da scritte che da eseguite.

Ci vuole coraggio per affrontare uno spartito complicato e ci vuole determinazione e fiducia nelle proprie possibilità, poiché se mancano queste due cose, allora si ha già perso la sfida in partenza.

Il nuovo in genere fa sempre paura, e tutti noi adoriamo rimanere sempre in ciò che conosciamo, ma è solo il conoscere ciò che non conosciamo che ci permette di crescere e di migliorare. 

Non di rado vedo piccoli allievi aver paura ad uscire dalle 5 note così tanto inculcate dai metodi per iniziare a suonare il pianoforte. Si cerca sempre di rimanere ancorati in quello che già si padroneggia, con grandi deficit evidenti...

Non esistono spartiti impossibili, ma esistono spartiti che puoi iniziare a leggere con tanta pazienza e cura nei dettagli. Non esiste la battuta impossibile, ma esiste la battuta che con tanto studio può essere risolta. Certo, non è detto che sempre siamo in grado di risolvere ogni difficoltà presente in un pezzo, ma se non altro possiamo mettercela tutta, che è la cosa più importante.

L'importante è provarci! ;)




Christian Salerno

Mi chiamo Christian Salerno. Sono un pianista a tempo pieno. Adoro condividere le mie esperienze musicali scrivendo articoli sul web. Sono Laureato in Pianoforte al conservatorio G.Puccini di Gallarate e insegno pianoforte a coloro che intendono cominciare quest'avventura.

3 commenti to '' Ci vuole Coraggio per Suonare "

ADD COMMENT
  1. hai ragione...ma è normale che studio per tre ora lo stesso passaggio e non riesco a farlo, e poi mi sveglio il giorno dopo e lo faccio senza problemi?
    non so se hai capito quello che voglio intendere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Precedo Christian nel risponderti... Quello che è avvenuto è il cosiddetto miglioramento post studio,in cui il cervello durante il sonno rielabora le informazioni raccolte durante la giornata facendo saltare gli ostacoli affrontati il giorno dopo. Essa è un ottima tecnica mnemonica usata per qualsiasi tipologia di studio ;)

      Elimina
  2. Non so chi ti abbia scritto questa risposta ma mi ha assolutamente preceduto!! :) :) Ottimo!

    RispondiElimina