Vivi uno Spartito con Intensità

By Christian Salerno lunedì 29 ottobre 2012
Quando si sta per troppo tempo a contatto con qualcosa, questa cosa viene a perdere di importanza.

Che si tratti di un'auto di lusso, un pianoforte gran coda o una persona tanto desiderata, il desiderio cala inevitabilmente col passare del tempo.

L'uomo ha sempre dei bisogni, ed una volta che questi sono soddisfatti, quest'ultimi vengono "risolti" e allo stesso tempo se ne accendono degli altri.

E' un continuo susseguirsi di bisogni che devono essere nel tempo soddisfatti. 

La stessa cosa accade anche col nostro pianoforte. Stando sempre a contatto con esso e con gli spartiti, può capitare di perdere nel tempo quella voglia di esplorare lo spartito, che si trasforma quasi sempre in una lettura e uno studio approssimativo, ed è ciò che differenzia un amatore da un professionista.

Uno spartito ha mille sfaccettature, mille particolarità che devono essere tutte lette, capite, memorizzate e vissute. 

Ogni più piccola parte di uno spartito è una miniera di informazione. Da un simbolo possono nascere infinite idee che devono essere sviluppate e poi studiate. Lo spartito musicale è la cosa più bella che ci sia. E' lì, sembra morto... ma in realtà lì dentro c'è musica viva che scorre nel tempo! 

In un foglio di carta ci sono delle note vive che non aspettano altro che essere suonate, con la freschezza che solo un pianista curioso e musicale riesce a dare.

Bisogna vivere il tempo e lo spartito con Intensità.



Uno spartito può essere eseguito semplicemente suonando ciò che c'è scritto, dando così luogo ad un'esecuzione meccanica, priva di emozione e di cuore... oppure può essere vissuto, studiato, osservato, compreso e assimilato. In questo caso l'esecuzione risulterà fresca, sicura, innovativa e delizierà il pubblico senza dubbio.

Non diamo nulla per scontato ma impariamo a meravigliarci anche delle piccole cose.

Non diamo per scontato il pedale nel primo tempo della sonata "Al chiaro di luna" di Beethoven, ma come dice il M.Pietro Rigacci, il pedale è una novità in quel periodo storico, ed è da sottolineare. 

Vi lascio ora a questo magnifico video del M.Rigacci che sono sicuro riuscirà a stupirti nonostante ascolterai uno dei brani più famosi di sempre:




Christian Salerno
Christian Salerno

Mi chiamo Christian Salerno. Sono un pianista a tempo pieno. Adoro condividere le mie esperienze musicali scrivendo articoli sul web. Sono Laureato in Pianoforte al conservatorio G.Puccini di Gallarate e insegno pianoforte a coloro che intendono cominciare quest'avventura.

No Comment to " Vivi uno Spartito con Intensità "