Accompagnamento Al pianoforte

By Christian Salerno mercoledì 2 novembre 2011
Il pianoforte può essere utilizzato fondamentalmente in 3 modi:  da strumento solista, da solista e accompagnamento e solo da accompagnamento.

Oggi noi ci occupiamo del terzo modo: Solo accompagnamento.

"Accompagnare solamente" al pianoforte, significa che il pianista dovrà star al servizio di qualcuno, non farà lui la melodia e non sarà lui il solista.

Il pianista che accompagna al pianoforte dovrà solo attenersi ed avere un ruolo secondario, non dovrà mai prevaricare il solista, che sia un cantante oppure un qualsiasi strumento (violino, flauto, tromba, ecc..).

Durante l'accompagnamento bisogna sapersi adeguare alla situazione e al carattere del brano, utilizzando un accompagnamento tranquillo verso l'inizio del brano, mentre un accompagnamento un po' più movimentato quando si entra nella seconda strofa e/o nel ritornello. 



Le tecniche d'accompagnamento le puoi trovare qui



Accompagnare è molto semplice, una volta capito il meccanismo, ed imparati gli accordi (tramite le apposite tabelle), diventa poi tutto automatico. La mano sinistra si muove quasi sempre allo stesso modo, e la mano destra suona sempre l'accordo o nella posizione fondamentale, o nel primo o secondo rivolto.

Si tratta di tecniche di base per chi non si è mai avvicinato all'accompagnamento. Ovviamente è un manuale non adatto a coloro che hanno già esperienza in questo campo. Che altro aggiungere..?

accompagnare pianoforte, accompagnamento pianoforte, accompagnamento pianistico
Christian Salerno

Post Tags:

Christian Salerno

Mi chiamo Christian Salerno. Sono un pianista a tempo pieno. Adoro condividere le mie esperienze musicali scrivendo articoli sul web. Sono Laureato in Pianoforte al conservatorio G.Puccini di Gallarate e insegno pianoforte a coloro che intendono cominciare quest'avventura.

No Comment to " Accompagnamento Al pianoforte "