Quale Pianoforte Scegliere

By Christian Salerno sabato 2 aprile 2011

La scelta del pianoforte non è affatto una scelta semplice. Anzi, dato l'alto costo che hanno i pianoforti, posso affermare con sicurezza che questa è una scelta importante che non va presa sotto gamba.

Una volta acquistato il pianoforte, questo ci durerà per un bel po di tempo, e stare tutto quel tempo con un pianoforte che non ci piace, o peggio ancora difettoso, non è una bella convivenza! ;)

Conosco molti miei amici, compresa la mia ex ragazza, che sono andati a scegliere il loro primo pianoforte ad istinto. Ci vuole proprio un bel coraggio eh? Come si fa a spendere 3000-4000 euro senza avere una minima cognizione di ciò che bisogna guardare in un pianoforte?

Certo, l'aspetto esteriore conta molto, ma non è tutto. E' giusto avere in casa propria un pianoforte bello da vedere, ma è giusto anche che questo sia bello da suonare! Ci sono molti pianoforti Made in China che sono veramente belli esteticamente. Sono di quel nero lucido impeccabile, marca rigorosamente con assonanza tedesca, e contorni del coperchio di colo oro.




Fa sicuramente molta gola un pianoforte così ma... non è tutto oro quello che luccica! Le due qualità principali che deve avere un pianoforte, oltre che ad un bel effetto estetico sono:
  • Qualità del suono
  • Manegevolezza della tastiera
Ci sono moltissime altre caratteristiche ma queste due a mio parere sono le più essenziali. Il suono deve essere pulito, limpido e ovviamente ogni nota deve essere ben accordata (non capisco perchè alcuni venditori hanno nel negozio i pianoforti tutti scordati dicendo  al cliente al momento della prova "l'accorderemo prima della spedizione". Si, ma il cliente viene attratto di più se il suono è limpido e pulito e non se è sporco e scordato!! Va beh).

Ovviamente ci sono moltissime qualità di suono: esiste il suono metallico, perfetto per chi suona il Rock sul pianoforte o anche alcuni brani di Jazz (ma si presta anche a molti altri generi), ed esiste il suono più morbido ed ovattato che è quello che adoro io personalmente. Ovviamente tra il suono metallico e quello ovattato vi è un'oceano di altri colori, ma questi sono gli estremi. E' inuitle aggiungere che bisogna scegliere il pianoforte che ha il suono che piace di più (questione di gusti personali!).

La tastiera invece deve essere scorrevole, ci deve essere un minimo di gioco fra i tasti ma non troppo sennò la tastiera è da buttare. Non si deve aver fatica nel fare le volate, arpeggi o scale su 4 ottave. Il mio consiglio è sempre quello di eseguire una scala cromatica lunga tutta gli 88 tasti in modo tale da poter notare e confrontare ogni singolo tasto con gil altri, e sentire se qualcuno ha dei difetti, e in quale punto preciso. Non bisogna andare a provare un pianoforte per esibirsi davanti al venditore, ma il pianoforte va testato secondo le nostre esigenze. Se per esempio vogliamo un pianoforte che abbia i tasti che ritornano su velocemente, allora andiamo a provare come si comporta quando suoniamo delle note ribattute. In quel caso possiamo eseguire anche un brano come la sonata di Scarlatti in Re minore L.422.

Nel manuale, e spero vivamente che ti piaccia, puoi trovare questo e molto altro. Qui di seguito ti propongo l'indice:

1° PARTE
I Negozi di Musica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . p. 12
2° PARTE
La Scelta dello strumento . . . . . . . . . . . . . . . . p. 17
3° PARTE
I Pianoforti digitali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . p. 24
Il Pianoforte gitale : vantaggi . . . . . . . . . . . . . . . p. 27
Vantaggi e svantaggi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . p. 39
Principali caratteristiche . . . . . . . . . . . . . . . . . p. 46
4° PARTE
Il Pianoforte Meccanico . . . . . . . . . . . . . . . . . .p. 56
Parti di un pianoforte . . . . . . . . . . . . . . . . . . .p. 59
Vantaggi pianoforte meccanico . . . . . . . . . . . . . . p. 75

5° PARTE
Musica classica o no? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . p. 88
6° PARTE
Pianoforti usati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . p. 97
7° PARTE
Acquisti online . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . p. 109
8° PARTE
Pianoforti a coda . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . p. 116
9° PARTE
Leasing . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . p. 134
10° PARTE
Conclusione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . p. 140

Ho cercato di trattare qualsiasi problematica che potrebbe nascere da questa scelta, stroncando così sul nascere qualsiasi dubbio . Qui di seguito riporto alcune parti di testimonianze di chi ha già letto il manuale:

Testimonianze



Questo pratico manuale scritto da Christian Salerno, pianista e socio fondatore del prestigioso sito dedicato al pianoforte www.pianosolo.it ed autore di altre interessanti opere pubblicate e dedicate allo studio del pianoforte, ha come obiettivo principale la conoscenza di questo prestigioso strumento. [....] In particolare l’autore vuole suggerire al lettore il buon “consiglio per gli acquisti” necessario per non commettere l’errore di scegliere il modello di pianoforte sbagliato perché non idoneo alle proprie esigenze musicali. [...] L’autore ci guida, con linearità nell’esposizione, ai vari aspetti prima dell’acquisto del nostro pianoforte, che vanno dalla scelta del negozio giusto, fino ad arrivare alle varie modalità di acquisizione e di pagamento. [...] “Come scegliere il pianoforte” di Christian Salerno costituisce, a nostro modesto parere, per tutti i pianisti dilettanti o professionisti un e-book indispensabile per il suo alto valore culturale nell’Arte della Musica.

Pierpaolo D'Antonio
(www.Fastmusic.it)

Credo che questo libro sia molto interessante e mi è piaciuto tantissimo. Lo trovo molto esauriente, preciso e dettagliato. Descrive con molta chiarezza tutte le caratteristiche, la meccanica, vantaggi e svantaggi di qualsiasi genere. Ricco di informazioni e consigli molto utili a chi (come me) studia da poco e sta per affrontare l'acquisto del primo pianoforte.

La scelta del primo strumento dipende soprattutto dall'obiettivo che si vuole raggiungere, grazie a questo manuale ho compreso molte cose e non ho più dubbi di alcun tipo! Ancora grazie...

Daniela Di Pietro
(Andria)

Devo dire che ti sei preoccupato di curare bene ogni piu piccolo dettaglio riguardo l'acquisto del tipo di pianoforte, ma non solo,anche vantaggi, svantaggi dei vari tipi di piano da poter scegliere e quant'altro. I contenuti sono davvero molto ricchi, ma soprattutto sono  piacevoli da leggere come alcuni tuoi episodi personali e talvolta l'uso di un gergo, vorrei aggiungere, giovanile, che danno l'idea al lettore di "naturalezza", BENE !  In quanto, le 140 pagine sono davvero molto scorrevoli, facili da leggere, dove il linguaggio è facilmente comprensibile da chiunque.

Devo dire che questa guida mi è stata davvero utile in quanto, credo che presto o tardi passerò ad un piano meccanico, adesso che conosco anche alcuni dettagli riguardo all'ubicazione di esso, e di gadget aggiuntivi che permettono l'ascolto dello strumento in modo unicamente personale.

Sono d'accordo con te riguardo all'ascolto del piano digitale con le cuffie. Posso dire che quest' e-book vale tanto oro quanto pesa :))

Marco Tafone
(Napoli)

Acquistare Manuale

Puoi recarti qui per acquistare il manuale.
Christian Salerno

Mi chiamo Christian Salerno. Sono un pianista a tempo pieno. Adoro condividere le mie esperienze musicali scrivendo articoli sul web. Sono Laureato in Pianoforte al conservatorio G.Puccini di Gallarate e insegno pianoforte a coloro che intendono cominciare quest'avventura.

2 commenti to '' Quale Pianoforte Scegliere "

ADD COMMENT
  1. Ciao christian,sono un tuo fan,non è che potresti fare un libro anche online?Cosi almeno chiunque potrebbe leggerlo.Sappi che questo è un consiglio

    RispondiElimina
  2. Ci sono tanti consigli sul sito, ma certamente se vuoi qualcosa in piu un minimo di contributo ci deve pur essere. Se si desidera acquistare un pianoforte il piccolo prezzo del libro è una sciocchezza rispetto all acquisto che si andrà a fare.

    RispondiElimina